7 Mar 2024

DIABETE E SESSUALITÀ

Dott.ssa Ilenia Malagisi

Le disfunzioni sessuali nel paziente con diabete, dovute a cause vascolari, neurologiche, ormonali e psicologiche, interessano sia l’uomo che la donna. Tali problematiche legate alla sessualità vengono affrontate con vergogna ed imbarazzo da chi ne soffre.
Il diabete non deve essere considerato una condanna a vivere una vita sessuale insoddisfacente, comprendere la propria condizione medica e saperla gestirla può migliorare la qualità della vita.

Nell’uomo, il nesso fra diabete e disfunzione sessuale è stato da tempo dimostrato ed approfondito, specie per la disfunzione erettile il cui rischio è triplicato rispetto ai non diabetici.

Nella donna diabetica, i risultati degli studi sono contrastanti ma in generale si verifica una riduzione o perdita del desiderio o dell’eccitazione sessuale, ipolubrificazione con dispareunia (dolore genitale durante il rapporto sessuale) o alterazioni della fase orgasmica.

Disturbi della sessualità maschile e diabete

Sia il diabete mellito di tipo 1 (DM1) che il diabete mellito di tipo 2 (DM 2) sono associati ad un aumentato rischio di disfunzione erettile DE, definita come “la persistente incapacità di raggiungere o mantenere l’erezione peniena per un rapporto sessuale soddisfacente con conseguente alterata qualità della vita”. Le cause della disfunzione erettile nel diabete sono molteplici: psicologiche/relazionali, vascolari ed ormonali. Il primo trattamento per i problemi di erezione è di solito un farmaco per via orale come sildenafil, tadalafil ecc., associato ad un supporto psicosessuale. Controllare il colesterolo e trigliceridi è importante per prevenire danni al pene e ai suoi vasi sanguigni. Inoltre, non fumare e bere meno alcol può aiutare a prevenire i problemi di erezione.

Disturbi della sessualità femminile e diabete

Con il termine disturbi della sessualità femminile (DSF) vuole intendersi un gruppo di condizioni complesse caratterizzato da alterazioni del normale ciclo della risposta sessuale femminile e che comprende disturbi del desiderio sessuale, dell’eccitazione, dell’orgasmo e dolore o fastidio coitale.
Le cause delle disfunzioni sessuali femminili sono l’età, la durata del diabete, la menopausa, le complicanze microvascolari e problematiche psicologiche. È importante sottolineare che la depressione e i fattori sociali costituiscono i fattori che più fortemente sono associati alle disfunzioni sessuali in tali donne. Per migliorare la vita sessuale delle donne è consigliabile l’utilizzo di lubrificanti o estrogeni topici.

Cosa fare?

Per avere una vita sessuale soddisfacente bisogna adottare uno stile di vita sano (attività fisica e dieta mediterranea), controllare la glicemia e cercare un supporto psicosessuologico. Di fondamentale importanza è comunicare con il/la proprio/a partner. Il supporto reciproco, la comprensione e la gestione di momenti che possono determinare imbarazzo sono fondamentali per raggiungere una vita sessuale soddisfacente.

Facci sapere la tua opinione
+1
13
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
Dott.ssa Ilenia Malagisi

Dott.ssa Ilenia Malagisi

La Dottoressa Malagisi è una psicologa, sessuologa clinica e consulente di coppia esperta in neuropsicologia clinica. La sua passione per l'analisi del comportamento umano e del funzionamento della mente la guida nell'aiutare i suoi pazienti a superare le sfide personali e relazionali. Con un approccio olistico e sensibile, la Dottoressa Malagisi si impegna a offrire un supporto professionale mirato a migliorare la qualità della vita dei suoi pazienti.